Attestazione capacità finanziaria per centri revisione

Attestazione capacità finanziaria per centri revisione

Requisiti per l’Attestazione Idoneità Finanziaria Centro Revisioni
In Italia l'apertura dei Centri di revisione è regolata dall'art 80 c. 8 cod. della strada del D.lgs 285/92, per cui è necessaria una attestazione di capacità finanziaria ai sensi dell’ art. 239 c. 2 lettera b del DPR 495 al fine dell’ottenimento dell’autorizzazione provinciale per l’attività di centro revisioni. Anche nel caso di aziende che possiedono più sedi adibite a centro di revisione veicoli, il proprietario dovrà richiedere singole autorizzazioni per ogni sede.
L'autorizzazione viene rilasciata dagli uffici provinciali della Motorizzazione dimostrando di possedere un’adeguata capacità finanziaria, secondo il D.M. 6 aprile 1995, n°170. L'attestazione capacità finanziaria per centri revisione serve ad attestare che vi sia solidità finanziaria ed affidabilità economica mediante fideiussione rilasciata da un istituto bancario, compagnia assicurativa oppure da una società finanziaria iscritta all’Albo ex art 107 TUB e con un capitale sociale non al di sotto di € 2.582.284,40.
L'importo di Rilascio Attestazione è pari a € 154.937,07, ma possono esservi delle variaizoni a seconda del tipo di attività svolta (Legge 11 dicembre 2012 n.224).
La norma stabilisce tre tipi di attività possibili per un centro di revisione: meccatronica, gommista, carrozzeria. L’attestazione di capacità finanziaria dovrà essere:
 
- Non inferiore a 51.645,70 Euro se posseduta da un’azienda che assicura la copertura di una sola delle suddette attività.
 
- Non inferiore a 87.797,70 Euro se posseduta da un’azienda che assicura la copertura di due delle suddette attività.
 
-  Non inferiore a 118.785,00 Euro se posseduta da un’azienda che assicura la copertura di tre delle suddette attività.

Altri requisiti per Centri di Revisione Auto

Altri criteri, oltre l’attestazione di capacità finanziaria, necessari per un'azienda di revisione al fine di ottenere l’autorizzazione provinciale e costituire un centro di revisione veicoli a moto sono:
- una superficie minima di 120 mq.
- larghezza lato ingresso non al di sotto di 6 mt.
- larghezza ingresso 2,50 mt.
- altezza ingresso 3,50 mt.
 
L’impresa deve inoltre ottenere l’iscrizione alla camera di commercio nelle quattro categorie di gommista, elettrauto, meccanico, carrozziere. Se l’azienda è consorziata, ogni società deve essere iscritta al registro delle imprese in almeno una delle quatto sezioni elencate, in modo che, associandosi, le posseggano tutte.
 
In ogni centro di revisione è prevista la figura del responsabile tecnico, anche diversa dal titolare dell’azienda. Il responsabile tecnico, che deve aver conseguito un diploma di perito industriale, di geometra o di maturità scientifica oppure di laurea in ingegneria, deve essere sempre presente in azienda.
 
Perché scegliere Cred.it SpA?
 
I nostri punti di forza, che ti aiuteranno ad ottenere velocemente la tua attestazione capacità finanziaria centri revisione, sono:
 
- Velocità nell’erogazione dei finanziamenti
- Competitività sul mercato finanziario
- Professionalità degli analisti e dei consulenti
- Massima attenzione verso il cliente


<<pagina precedente - Home